Lamberto Piovanelli

Lamberto Piovanelli
Lamberto Piovanelli.jpg
Lamberto Piovanelli con la maglia del Pisa (1989)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Termine carriera 1995
Carriera
Giovanili
  Castelfiorentino
Squadre di club1
1983-1985  Castelfiorentino57 (20)
1985-1986  Atalanta12 (0)
1986-1991  Pisa132 (40)
1991  Juventus0 (0)
1991-1992  Atalanta16 (3)
1992-1993  Verona23 (4)
1993-1994  Perugia18 (9)
1994-1995  Verona5 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 marzo 2009
Modifica dati su Wikidata · Manuale

Lamberto Piovanelli (Firenze, 26 giugno 1964) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Carriera

Spese gran parte della sua carriera tra Atalanta, Pisa ed Hellas Verona. Esordì in Serie A tra le file dell'Atalanta, che lo prelevò dal Castelfiorentino, formazione di Serie D. Dopo poco più di un anno a Bergamo, venne ceduto al Pisa, in Serie B, aiutando i toscani a conquistare la promozione nel massimo campionato: il suo gol siglato a Cremona il 21 giugno 1987, all'ultima giornata, è decisivo per il salto di categoria[1].

Nella Serie A 1990-1991, nonostante un infortunio lo tenne lontano dai campi per un lungo periodo,[2] segnò 8 reti in 16 incontri disputati, numeri che gli valsero la convocazione in Nazionale per l'incontro del 22 dicembre 1990 Cipro-Italia a Limassol, valevole per le qualificazioni agli Europei del 1992 (partita nella quale non scese in campo)[3], ma che non furono sufficienti per la salvezza dei nerazzurri. Ha detenuto per quasi vent'anni il record di gol in una stagione con la maglia del Pisa in Serie B (18 nell'annata 1989-1990), prima di essere scavalcato dal bomber argentino José Ignacio Castillo nel 2008[4].

Nell'estate 1991 fu acquistato dalla Juventus per 4 miliardi di lire,[5] ma, complice il perdurare dell'infortunio non fu mai schierato in prima squadra[6] e a novembre fu ceduto nuovamente all'Atalanta. Concluse la sua carriera nell'Hellas Verona (in Serie B).

In carriera ha complessivamente totalizzato 97 presenze e 16 reti in Serie A.

Dopo il ritiro

Fino ad inizio 2009 ha fatto il commentatore per l'emittente televisiva pisana Canale 50 in una trasmissione sul Pisa, oltre ad aver avviato da anni un'attività commerciale di abbigliamento sportivo nella stessa città toscana.

Torna nel mondo del calcio nel 2009: il 19 aprile viene nominato dal Presidente del Pisa, Luca Pomponi, nuovo Team Manager della squadra toscana, incarico che manterrà fino al fallimento della società nel luglio successivo. Successivamente allena i Giovanissimi B del Ponsacco[7]. Dal 2019 gestisce un parcheggio privato nei pressi dell'aeroporto e un'enoteca panetteria a Pisa.

Palmarès

Competizioni nazionali

Perugia: 1993-1994 (girone B)

Note

  1. ^ Nicolò Gambassi, Le gare storiche dei nerazzurri: Cremonese - Pisa 1986-87, su tuttopisa.it, 25 luglio 2014. URL consultato il 21 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2015).
  2. ^ Quando il Pallone rotolava anche per le feste, su Offsidepisa.com.
  3. ^ Cipro-Italia 1990, su it.uefa.com, uefa.com.
  4. ^ Michele Bufalino, "Nacho" Castillo, su Pisanellastoria.it.
  5. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 8 (1991-1992), Panini, 25 giugno 2012, p. 10.
  6. ^ Michele Bufalino, Lamberto Piovanelli, su pisanellastoria.it, Pisanellastoria.
  7. ^ Staff tecnico, su mdacalcio.pisa.it. URL consultato il 21 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2015).

Bibliografia

Collegamenti esterni

  Portale Biografie
  Portale Calcio